Archivio della categoria: Senza categoria

Sesshin a Torino V.S. Donato: 22-23 dicembre

SESSHIN DEL SOLSTIZIO D’INVERNO

  DICEMBRE 2018

sabato 22 – domenica 23

Ritrovo ore 18,30,  inizio ore 19,30 –
fine domenica mattina ore 6,30

 

   Torino – Via S. Donato 79/C

Organizzata dall’associazione HOKUZENKO di Torino, responsabile Mario Nanmon Fatibene.
Per informazioni cell. 3473107096 oppure inviare una mail.

La meditazione è la mente che si libera dal conosciuto e il conosciuto è il conflitto, l’infelicità e la confusione.
La meditazione è la negazione assoluta di tutto ciò che la mente ha accumulato.
Il conosciuto è l’osservatore, e l’osservatore vede solo attraverso il conosciuto. L’immagine appartiene al passato, e la meditazione è la fine del passato.
(Krishnamurti)

 divider copiaLe prossime sesshin a Torino


_________________

 Per altre sesshin vedi calendario qui
 

_________________________________________________________

Dov’è il monaco?
ZenBrushconcy8

 

Sesshin 24-25 novembre 2018 a Cascina Macondo

Le sesshin sono l’attività/cuore dello zen.
Il laboratorio esistenziale della trasformazione.
Un veicolo per la realizzazione.

  SESSHIN  presso Cascina Macondo

Come arrivare a Cascina Macondo ( Riva di Chieri) vedi QUI

  SABATO 24 – DOMENICA 25 novembre

Arrivo ore 15.  Portare due tazze, posate, tovaglioli, sacco a pelo  e abiti adatti.  INIZIO ORE 19 FINE DOMENICA MATTINA ORE 8.

Organizzata dall’associazione HOKUZENKO di Torino, responsabile Mario Nanmon Fatibene. Per informazioni cell. 3473107096

divider copiaLe prossime sesshin :

Incontro: OLTRE LA SCIENZA DELL’ECONOMIA, L’ARTE DELL’EQUITA’, 16 novembre 2018

Nella sede di Hokuzenko venerdì 16 novembre 2018 alle ore 21 si terrà l’incontro:

   OLTRE LA SCIENZA DELL’ECONOMIA, L’ARTE DELL’EQUITA’

Per spiegare e prevedere come si comporteranno i mercati, i modelli economici neoliberali si basano sulla finzione dell’homo economicus, un essere che “razionalmente” agisce solo a proprio vantaggio. Mostreremo che solo gli attori economici a cui è permesso un approccio di rapina si comportano così. Nel mondo civile, invece, l’economia è governata dal diritto, e al diritto si richiede che sia informato da un sentimento di giustizia. Quel sentimento, andando necessariamente oltre la dimensione del profitto privato e e del vantaggio individuale, si traduce nelle società civili in una condivisa attenzione all’equità, al bene comune, e all’interesse generale.

L’incontro sarà tenuto da  Giuseppe Mastruzzo
 61 anni, è direttore dell’International University College of Turin dal 2008, e dal 2013 professore a Mosca di Etica in Economia e Politica all’Alta scuola di economia della Federazione russa. Ha conseguito il suo dottorato di ricerca all’Università del Kent a Canterbury.

Torino Spiritualità 2018

Giovedì 27 settembre ore 21, sede Hokuzenko
Dal Kalama sutta ai Detti di Rinzai.
Esperienze di vita e testimonianze di praticanti.

Angela Ekai Crosta, monaca Zen Rinzai presso l’associazione Hokuzenko e praticanti e monaci dell’associazione Hokuzenko
Introduce Mario Nanmon Fatibene, maestro Zen Rinzai e direttore spirituale dell’associazione Hokuzenko

Durante l’incontro sono stati approfonditi i 10 punti del Kalama sutta:
«Kalama, non vi fidate:
1. di ciò che è stato acquisito per averlo sentito in modo ripetuto;
2. né a causa di tradizioni;
3. né a causa di dicerie, leggende;
4. né per il fatto che ciò si trova in una Scrittura;
5. né a causa di supposizioni o congetture logiche;
6. né a causa di un assioma o di un’inferenza;
7. né a causa di un ragionamento specioso;
8. né a causa di teorie preconcette/pregiudizi (verso una nozione che è stata ponderata);
9. né a causa dell’apparente abilità di qualcun altro;
10. né a causa della considerazione ‘Il monaco è il nostro maestro’. »
Poi alcuni monaci e praticanti hanno esposto le loro esperienze sul tema della serata e vi è stato un costruttivo dialogo con i partecipanti.

——————————————

Venerdì 28 settembre ore 21, sede Hokuzenko
Il “no” al mondo di An Shigao

Un’enigmatica e affascinante figura del II secolo d.C.: principe ereditario della dinastia Arsacide di Partia, rinunciò al trono e divenne monaco buddhista; andò nella Cina allora dominata dalla dinastia Han e fu il più antico e famoso traduttore di testi di Dharma e il primo importante maestro che insegnò i fondamenti della meditazione buddhista in Cina.
Angela Ekai Crosta, monaca Zen Rinzai presso l’associazione Hokuzenko, autrice del libro:
“Inchiesta su An Shigao” (Ediz. Lulu, 2018, pp. 232) parlerà di questo personaggio tra storia,
archeologia e Buddhismo; con proiezioni.

L’incontro è stato seguito con interesse dai partecipanti che hanno conosciuto questa importante figura di traduttore di testi buddhisti e il contesto storico, archeologico e socio–culturale in cui operò.CROSTA_ANSHIGAO -COPERT

—————————————–

domenica 30 settembre ore 10, sede Hokuzenko
Porte aperte

Presentazione dell’Associazione e prova di meditazione (zazen)
Condotta da praticanti e monaci di Hokuzenko

—————————————–

domenica 30 settembre ore 11, sede Hokuzenko
Preferisco di no… il retto rifiuto

Praticanti e monaci dell’associazione Hokuzenko presentano
testimonianze ed esperienze sulla pratica Zen
Introduce Mario Nanmon Fatibene, maestro Zen Rinzai, direttore spirituale dell’associazione Hokuzenko, autore de: “Resuscitare i vivi – I koan nello Zen” (Libr. edit. Psiche, Torino 2017)

I due incontri, seguiti da un buon numero di partecipanti, hanno fatto conoscere la meditazione e la pratica Zen Rinzai.

Sesshin lunga 6-11 agosto 2018

Piccoli Pokemon crescono

Eccoci alla sesta sesshin lunga. Questa volta siamo ospiti di Cascina Macondo, nella pianura tra Torino e Asti. Sotto la guida del Maestro Mario Nanmon, iniziamo in 16: Alessandro, Alessandro M., Anna Banho, Bernadette, Fabrizio, Franco, Giulia, Irini, Luigi, Marilena, M. Massimiliano Zenjo, Matteo, Rino Seishi, M. Saverio Bassui, Sergio, Vassilis Sunan.
Nel corso della settimana arrivano Alberto, Mario, M. Loredana Ian, Max e, graditissimi, i due Maestri Massimo Shido e Francesco Sosen, che hanno tenuto teisho e junkei.
Questa sesshin si svolge come tutte le precedenti: sutra, colazione, riposo, lavoro, zazen, pranzo, riposo, tè, lavoro, cena, zazen, sanzen. Meravigliosamente, essa è al tempo stesso diversa da tutte le altre.
Sono stati inseriti un ripasso dei koan, uno studio dei sutra diretto dal Maestro Saverio Bassui, yaza prima del riposo notturno.
Abbiamo sentito la mancanza della fontana di Scaramuccia e del corso d’acqua accanto a San Biagio ma (come si vede dalle foto) ci siamo aggiustati con la pompa dell’acqua sull’aia.
Non potevano mancare il pranzo finale e la lettura delle poesie.
VEDI: POESIE_SESSHIN_LUNGA_AGOSTO_ 2018cascinaacquagruppo
Altre foto nella GALLERIA

Incontro: ” Lo Zen nelle metropoli e i suoi monaci laici”, 28 giugno 2018

LO ZEN NELLE METROPOLI E I SUOI MONACI LAICI: INCONTRO CON I MONACI DI HOKUZENKO,
a partire dalla speciale pratica dei KOAN, illustrate anche nel libro ” Resuscitare i vivi” scritto dal responsabile del monastero, il monaco MARIO NANMON FATIBENE.

Partecipano i monaci: Concetto Kotey Schiavo, Saverio Bassui Demarco, Angela Ekai Crosta, Rino Seishin Mele

Presso Libreria BELGRAVIA,
Via Vicoforte 14d, Torino  ore 18,30

 


Il maestro Taino a Torino – 7 maggio 2018

maestro_Taino_Torino_7maggio2018-5Dopo un po’ di pressing siamo riusciti ad avere Taino nella sede di Hokuzenko, anche grazie alla collaborazione di Lea e Marco che hanno guidato e con cui, prima di arrivare a Torino, il Maestro è andato ad arrampicare e con il proposito di arrampicata anche martedì sulla strada del ritorno.
Ore 19, quasi di fronte alla sede Hokuzenko, la pizzeria, che ha cambiato gestore, ci sorprende con pizze buonissime; pizzaiolo di colore contento dei complimenti e anche la proprietaria che ha detto che ci aspetta. Non mancheremo.
Ore 21, tutti seduti su sette o otto file, eravamo in 40.
Facciamo un periodo di zazen e kinin in piedi sul posto. Inizio del secondo periodo.  Entra il Maestro che molti dei presenti vedono per la prima volta.
Namukaratanno e Daito Kokusci, quindi discorso del maestro Taino.
Brevissimo dibattito interno ai Pokemon se servire il thè o no, data la folla, il Maestro dice che è meglio servirlo, quindi si opta per il thè che diventa un thè mondo.
Domande e risposte e si crea  un’atmosfera di calore e intimità.
Sono le 22,30 e si prosegue, per chi vuole, nella birreria/birrificio a soli cinquanta metri dal dojo. (Stare vicini alle birrerie ci porta fortuna). Birre stratosferiche a cui il birrificio dà nomi di pittori: Monet, Cezanne, Mirò, e così via.
Ritorno al dojo. Il Maestro, Lea e Marco, muniti di sacchi lenzuolo dormiranno nel dojo in cui non mancano cuscini.
Partenza prevista ore otto del mattino.

Il piacere di sentirci insieme, vecchi e nuovi praticanti, era palpabile e come quasi sempre si è stati presi da  leggerezza, profondità e calore.

A mani unite
 
I soci  di Hokuzenko
maestro_Taino_Torino_7maggio2018-3 PER VEDERE LE ALTRE FOTO, VAI NELLA “GALLERIA”