Progetto con contributo 8 x 1000 UBI: “Uno per tutti, tutti per uno! Accogliere e trasformare il disagio giovanile, insieme”

tutti per uno vol 2

loghi      
“Uno per tutti, tutti per uno!”
Accogliere e trasformare il disagio giovanile, insieme.

“Uno per tutti, tutti per uno – Accogliere e trasformare il disagio giovanile, insieme” è un progetto destinato ai giovani realizzato dall’ Associazione Hokuzenko con il contributo 8 x1000 Unione Buddista Italiana e con l’adesione e il sostegno, per la progettazione e il monitoraggio, della Società
Italiana di Analisi Reichiana (S.I.A.R.).

Perché nasce questo progetto?
HOKUZENKO e S.I.A.R. propongono un percorso psicoeducativo GRATUITO con una metodologia esperienziale di gruppo.
Da anni il Centro Hokuzenko è a conoscenza dell’attività svolta sul territorio torinese dall’associazione di volontariato (emanazione della S.I.A.R.) Servizio Consulenza Giovani W. Reich, che offre in forma gratuita colloqui psicologici alla fascia giovanile. rispondendo in media a un centinaio di giovani ogni anno.
Le difficoltà che si riscontrano lavorando con i giovani si riferiscono a problematiche di tipo psicologico e a concause ambientali: la sofferenza percepita individualmente consiste nella difficoltà ad attraversare un fondamentale passaggio di vita e di crescita.
Tale percorso, condotto da psicoterapeuti reichiani formati dalla SIAR, è una concreta risposta di aiuto ai giovani che lamentano disturbi di ansia, difficoltà nelle relazioni sociali, scarsa autostima, difficoltà nello studio.

Che obiettivi ha il progetto?

  • Sviluppare una cultura per formare alla pace, al rispetto, alla solidarietà, fondandosi sulla prevenzione e sull’educazione emozionale.
  •  Sviluppare una cultura che accompagni la persona in tutte le fasi della sua vita, focalizzando l’azione sulla fascia d’età giovanile.
  •  Fornire un percorso in gruppo non solo teorico, ma esperienziale organizzando un’esperienza in cui i soggetti sono attivi, agiscono in prima persona, apprendono ad ascoltare se stessi e gli altri, a  condividere le proprie opinioni ed emozioni e le loro storie di
    vita. In questa esperienza, si crea un clima comunicativo di sicurezza e di ascolto. Si mettono le persone nella condizione di fare esperienza di situazioni in cui è possibile uscire dalla sfiducia e dall’isolamento, comprendere i propri punti di debolezza, superando il senso
    di vergogna e di inadeguatezza, per scoprire i propri punti di forza, acquisendo centratura e fiducia.
    Nel gruppo esperienziale è possibile essere testimoni partecipi dei compagni di gruppo, con cui si condivide il medesimo percorso , comunicare , costruire i valori comuni di ascolto, sviluppare comprensione di sé e dell’altro, empatia e compassione.
  • Il punto di unione tra il lavoro esperienziale in gruppo, condotto con la metodologia SIAR, e l’attività di meditazione promossa nel Centro Hokuzenko sta nell’importanza data all’autosservazione di sé in un contesto di gruppo e di comunicazione aperta congruente e rispettosa.

Quanto costa e chi può partecipare?
Il cuore del progetto consiste nell’attivazione di un GRUPPO ESPERIENZIALE
PSICOEDUCATIVO rivolto a giovani fino all’età di 30 anni, in FORMA GRATUITA, guidato da una coppia di conduttori S.I.A.R, formati secondo la metodologia sviluppata dalla Società Italiana di Analisi Reichiana, che integra il lavoro di gruppo con il lavoro corporeo. E’ previsto per ogni sessione un periodo iniziale di meditazione con tutto il gruppo dei giovani, condotto dal direttore spirituale di Hokuzenko.

Quanto dura e dove si terrà?
Il percorso psicoeducativo di gruppo, che inizierà a Febbraio 2019, consta di quindici sessioni della durata di 3 ore a cadenza quindicinale.
Il gruppo si terrà nei locali di Hokuzenko che ha sede a Torino in via San Donato 79/c

Quante persone possono partecipare?
Al gruppo parteciperà un massimo di 12 giovani.

Come posso partecipare o avere informazioni?
Il 19 Gennaio si terrà un incontro informativo presso i locali via San Donato 79/c Torino alle ore 17.

La dott.ssa Silvana Bragante e la dott.ssa Chiara Valleri, conduttrici del gruppo, sono a vostra disposizione per qualunque informazione. È possibile contattarle inviando un messaggio alla pagina facebook del Servizio di Consulenza Giovani W. Reich di Torino e Chieri (@scgwrTorino) oppure tramite l’indirizzo: mail@chiaravalleri.com
Verranno fornite tutte le informazioni inerenti la possibilità di partecipare al gruppo e, in caso di interesse, verrà fissato un primo colloquio individuale conoscitivo.

Ma cosa fanno HOKUZENKO e la S.I.A.R.?
L’associazione HOKUZENKO è un’associazione senza fini di lucro, apartitica e apolitica che ha lo scopo di diffondere la pratica del Buddismo CHAN (Zen) a livello nazionale e internazionale.

La Società Italiana Analisi Reichiana è associazione di ricerca, non a scopo di lucro, ente riconosciuto dal Miur in quanto regge una scuola di psicoterapia a orientamento corporeo. La S. I. A. R. ha elaborato un modello teorico sistemico energetico che è efficace per mettere a punto sia interventi clinici che azioni di prevenzione educativa e sociale. La Società Italiana Analisi Reichiana è associazione di ricerca, non a scopo di lucro, ente riconosciuto dal Miur in quanto regge una scuola di psicoterapia a orientamento corporeo.
I soci della S. I. A. R., psicologi o medici psicoterapeuti, sono attivi in diverse regioni italiane con iniziative di clinica sociale, interventi in quartieri a rischio, servizi di sostegno alle fasce giovanili attraverso un’associazione di volontariato.
Hanno elaborato master formativi per psicoterapeuti e corsi di formazione autorizzati dal Miur, rivolti a docenti,dalla scuola d’infanzia fino al liceo, sulle tematiche della comunicazione emozionale. I corsi per insegnanti si stanno diffondendo in varie regioni italiane al duplice scopo di
portare gli insegnanti a riflettere sull’importanza della comunicazione emozionale e di una educazione all’empatia nell’età formativa.

logo contributo OPM

Allegato testo progetto Uno per tutti tutti per uno
volantino Uno per tutti, tutti per uno!
volantino Uno per tutti, tutti per uno! (4) (1)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>